Il rito di insediamento del nuovo Direttivo

Il rito di insediamento del nuovo Direttivo

Rito di insediamento del nuovo Consiglio direttivo della Confraternita della Sacra Spina e Gonfalone. La cerimonia è stata inserita nella Santa Messa in questa prima domenica di Quaresima, 21 febbraio 2021, presieduta dal parroco della chiesa di Santa Maria Maggiore e assistente della Confraternita, don Domenico Spagnoli.

L’assistente all’inizio della celebrazione eucaristica ha evidenziato come questa circostanza fosse ricca di gioia e di motivi di preghiera per tutta la comunità parrocchiale per accogliere il nuovo direttivo che «nella successione delle persone si rinnova la continuità del servizio e si esprime la natura comunitaria della Chiesa in cui Cristo armonizza e fa fruttificare la molteplicità di carismi e ministeri».

Responsabile del Coordinamento delle Confraternite Vastesi, Antonio D’Annunzio, ha quindi dato lettura del decreto arcivescovile del 21 gennaio 2021 a firma dell’arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto, mons. Bruno Forte:

Pino Cavuotipriore e legale rappresentante
Angelo Primianovice priore
Sergio Quagliarellasegretario
Michele Notarangelomaestro dei novizi
Pino Palazzomaestro di cerimonie
Severino Costanzotesoriere
Nicola Tammarazioconsigliere
Don Domenico Spagnolicappellano pro tempore

Carica di emozione la consegna della mozzetta con il passaggio dal priore uscente Massimo Stivaletta al nuovo priore Pino Cavuoti, e dal vice priore uscente Sante Monteferrante al nuovo vice priore Angelo Primiano.

Ha quindi fatto seguito i quattro sì per le promesse assunte con il nuovo impegno nella fedeltà al servizio della Chiesa «non ricercando l’onore derivante dall’ufficio ricevuto, ma siate disponibili per le necessità dei vostri fratelli, secondo lo stile di questa comunità confraternale».

Prima della benedizione finale a nome del Coordinamento delle Confraternite Vastesi, a firma del presidente Antonio D’Annunzio e del segretario Nicola Della Gatta, è stata consegnata una targa: «A Massimo Stivaletta, priore emerito della Confraternita della Sacra Spina e Gonfalone e cofondatore del Coordinamento delle Confraternite Vastesi, quale segno di riconoscenza per la generosa testimonianza di fede messa a servizio con dedizione e passione della comunione di tutte le realtà confraternali della Città del Vasto e della Chiesa locale».

Nel congedare l’assemblea don Domenico ha infine consegnato una sorta di mandato al nuovo direttivo: «L’augurio più caro a Pino e al nuovo direttivo della Confraternita della Sacra Spina e Gonfalone per questo incarico, per questa responsabilità. Diamo l’esempio, continuiamo a lavorare per la comunità ecclesiale e civile. Impegniamoci tanto, perché la Città ha bisogno di speranza e di uomini che si impegnino a tutto campo, a tutto tondo, in piena sintonia e in comunione con il parroco. Esprimiamo il meglio perché abbiamo bisogno dei talenti messi al servizio degli altri».

# 21 febbraio 2021

Foto Costanzo D’Angelo

IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *