Diciottesimo appuntamento con “Pellegrini sulla via di Maria” nel cuore dell’estate nella notte vastese per incontrare Dio attraverso la preghiera nei luoghi cari alla figura di Maria. E’ l’iniziativa della Parrocchia Santa Maria Maggiore e della Confraternita della Sacra Spina e del Gonfalone di Vasto attraverso cinque soste per un itinerario fatto di storia, di musica e riflessioni religiose coordinate dal don Domenico Spagnoli. Quest’anno ad accompagnare questo cammino per le strade e nei luoghi di preghiera conalcuni brani del suo ricco repertorio il Coro Polifonico Stella Maris, diretto da Paola Stivaletta.

Si è partiti dalla chiesa di Santa Maria Maggiore con la prima sosta alla Capella della Madonna della Catena, che la fede popolare volle edificare dopo gli avvenimenti tragici della frana del 1816, dell’epidemia del 1817 e del colera del 1837. A seguire all’ingresso della villa comunale per riflettere al cospetto della statua di Maria Immacolata, che fu collocata nel 1954 da don Nicola Di Clemente, parroco dell’epoca di Santa Maria Maggiore. E’ stata poi la volta dell’attuale cappella di San’Anna nel complesso storico dei frati cappuccini che inizialmente era dedicata a Santa Maria degli Angeli e infine in piazza Rossetti nella chiesa dell’Addolorata storicamente dedicata a Santa Maria dei Guarlasi.